elHP - Sistemi integrati in pompa di calore

elHP sistemi integrati in pompa di calore.

elHP - Sistemi integrati in pompa di calore

Sistemi integrati in pompa di caloreeIHP - Integrazione perfetta

Per pannello fotovoltaico ibrido si intende un pannello solare combinato con uno scambiatore di calore a contatto con la parte posteriore delle celle fotovoltaiche.

Il funzionamento è identico al pannello fotovoltaico tradizionale: la luce solare si trasforma e viene convertita in energia elettrica.
Al contempo questo pannello (ibrido appunto) si comporta anche come pannelo solare, ossia scalda l’acqua.

Questo perchè il modulo fotovoltaico raggiunge, mentre è esposto alla radiazione solare e quindi produce energia, temperature molto elevate.
Questo calore viene trasmesso all’acqua che gira in apposite serpentine.

eIHP utilizza l’acqua riscaldata come sorgente per il ciclo di evaporazione ottenendo elevati valori di COP.

 

 

 

 

Sistemi integrati in pompa di calore

 

Lo scambio termico avviene anche nelle ore notturne, in quanto gli scambiatori funzionano da radiatori convettivi che assorbono l’energia disponibile dall’aria ambiente.
L’integrazione del sistema termico e fotovoltaico, consente di massimizzare l’autoconsumo e l’efficienza della pompa di calore.

eIHP, nelle sue diverse configurazioni può soddisfare il fabbisogno energetico di qualsiasi edificio, sia in termini di riscaldamento e raffrescamento che di acqua calda sanitaria.

Nel periodo estivo, il sistema garantisce un’elevata produzione di acqua calda sanitaria con pompa di calore spenta.
Questo tipo di pannelli non soffre il problema della stagnazione e quindi non necessita di particolari manutenzioni o accorgimenti nei periodi di non utilizzo.

Nel periodo invernale, in caso di neve, il sistema consente il rapido snevamento dei pannelli, facendo circolare negli scambiatori acqua calda.

Rispetto dell’ambiente, efficienza energetica e riduzione dei costi di esercizio trovano la loro sintesi in eIHP.

 

Sistemi integrati in pompa di caloreeIHP - COGEN

COGEN riduce drasticamente i consumi di combustibile fossile riducendo il tempo di accensione della caldaia. Durante il funzionamento invernale la pompa di calore assorbe energia dalla sonda solare e riscalda l’acqua del serbatoio che si rende disponibile per l’impiando di riscaldamento e l’acqua calda sanitaria contenuta in un secondo serbatoio.
La caldaia si accende solo quando la temperatura dell’aria esterna si abbassa al di sotto dei 5 °C nel funzionamento notturno e al di sotto dei 0°C nel funzionamento diurno.

L’elettronica del sistema provvede alla gestione dell’integrazione della caldaia con la pompa di calore.

Nel funzionamento estivo il sistema provvede alla produzione di acqua calda sanitaria con il solo ausilio della pompa di calore ad integrazione del “free heating” previsto.
Il riscaldameno dell’acqua calda sanitaria consente di raffreddare i pannelli solari e di aumentarne quindi la produzione di corrente elettrica.

Le ridotte dimensioni della pompa di calore e la sua silenziosità, la rendono particolarmente adatta per gli interventi di riqualificazione energetica dei sistemi esistenti con minime modifiche degli impianti esistenti.

  1. Pannello solare ibrido
  2. Pompa di calore
  3. Bollitore a doppio accumulo
  4. Impianto radiante
  5. Acqua calda sanitaria
  6. Caldaia
  7. Impianto a radiatori

Sistemi integrati in pompa di caloreeIHP - AIR

AIR abbina alla classica configurazione pompa di calore ad aria, la sonda solare, massimizzando il COP dell’impianto, nel funzionamento invernale. La pompa di calore ad aria entra in funzione solo nelle ore più fredde quando la sonda solare non rende disponibile energia sufficiente a riscaldare l’acqua del serbatoio.

In funzionamento estivo il condensatore ad aria consente di produrre acqua refrigerata (1), mentre la sonda solare provvede a riscaldare l’acqua calda sanitaria.

Il riscaldameno dell’acqua calda sanitaria consente anche in questo caso di raffreddare i pannelli solari e di aumentarne quindi la produzione di corrente elettrica.

AIR consente di ottenere COP tipici delle pompe di calore acqua/acqua con bassissimi costi di esercizio e semplicità di impianto.

(1) - Per la produzione di acqua refrigerata è necessario installare un apposito kit di by-pass non illustrato nelle immagini qui sopra riportate.

 

  1. Pannello solare ibrido
  2. Pompa di calore
  3. Bollitore a doppio accumulo
  4. Impianto radiante
  5. Acqua calda sanitaria
  6. Ventilconvettore

Sistemi integrati in pompa di caloreeIHP - GEO

GEO abbina alla classica configurazione pompa di calore con sonda geotermica, la sonda solare, nel funzionamento invernale.
La sonda geotermica entra in funzione solo nelle ore più fredde quando la sonda solare non rende disponibile energia sufficiente a riscaldare l’acqua del serbatoio.

In funzionamento estivo la sonda geotermica consente di produrre acqua refrigerata (1), mentre la sonda solare provvede a riscaldare l’acqua calda sanitaria.

Il sistema inoltre provvede, qundo possibile, a fare circolare l’acqua calda all’interno della sonda in modo tale da ottenere un effetto pila per il funzionamento invernale, in abbinata al solito incremento della produzione fotovoltaica per effetto del raffreddamento dei pannelli.

(1) - Per la produzione di acqua refrigerata è necessario installare un apposito kit di by-pass non illustrato nelle immagini qui sopra riportate.

  1. Pannello solare ibrido
  2. Pompa di calore
  3. Bollitore a doppio accumulo
  4. Impianto radiante
  5. Acqua calda sanitaria
  6. Ventilconvettore
  7. onda geotermica

Richiedi informazioni

Privacy Policy* (leggi)

Prodotti

  • Energy
  • Heating & Cooling
  • Materiali speciali

Contatti

Energy Srl
Sede legale: Piazza Manifattura, 1
38068 Rovereto TN – Italy
Tel. +39 0464 350812 - Fax. +39 0464 350512
Sede operativa: Via Seconda Strada, 26
30030 - Z.I. Galta di Vigonovo VE - Italy
Tel. +39 049 2701296 - Fax +39 049 8599098

Social