Pubblicato dal ministero dell’Ambiente il decreto che stimola la nascita e lo sviluppo delle comunità energetiche rinnovabili

Nuove Opportunità per le Comunità Energetiche Rinnovabili e l'Autoconsumo in Italia: Un Passo Avanti per il Settore delle Energie Rinnovabili

Il Ministero dell’Ambiente italiano ha recentemente annunciato l'attuazione di un nuovo decreto che promuove la formazione e lo sviluppo delle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) e dell'autoconsumo in Italia. Questo decreto, entrato in vigore il 24 gennaio, segue l'approvazione della Commissione Europea e la registrazione da parte della Corte dei Conti. Questo provvedimento è un passo significativo verso l'incremento dell'utilizzo di energie rinnovabili nel Paese, con l'obiettivo di realizzare impianti per una capacità totale di 5 gigawatt.

Dopo la pubblicazione del ministero dell’Ambiente si attendono entro 30 giorni le regole operative che dovranno disciplinare modalità e tempistiche degli incentivi.

Il Gestore dei Servizi Energetici (Gse) è stato nominato come ente responsabile per la gestione di questa iniziativa. Tra le sue funzioni principali, il Gse avrà il compito di operare portali per la presentazione delle richieste di incentivi, seguendo le regole operative che saranno approvate entro i prossimi trenta giorni.

Le misure di incentivo delineate nel decreto includono un contributo a fondo perduto fino al 40% dei costi ammissibili per le comunità situate in comuni sotto i cinquemila abitanti, finanziato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Inoltre, è prevista una tariffa incentivante sull'energia rinnovabile prodotta e condivisa. Queste due forme di incentivi sono cumulabili, offrendo così un sostegno significativo allo sviluppo delle energie rinnovabili.

Energy S.p.A. e il suo impegno nel settore delle CER
L’Amministratore Delegato di Energy S.p.A., Davide Tinazzi, ha riconosciuto da tempo il potenziale delle Comunità Energetiche Rinnovabili. La società ha già intrapreso azioni concrete in questa direzione, sia attraverso la sperimentazione dei propri prodotti in progetti accademici legati alle CER, sia preparando l'azienda a sfruttare appieno le opportunità offerte da questo nuovo scenario. Un esempio di questo impegno è l'acquisizione di EnergyInCloud, una società specializzata nello sviluppo di applicazioni software per l'Internet of Things (IoT), fondamentale per supportare le CER.

Con un approccio Open Energy, Energy S.p.A. si impegna a facilitare l'autoconsumo e aumentare l'efficienza energetica di imprese e famiglie, contribuendo così all'avanzamento della transizione energetica e alla lotta contro la diseguaglianza energetica.

Il Ministro Gilberto Pichetto ha sottolineato l'importanza delle CER e dell'autoconsumo diffuso come pilastri centrali per la transizione energetica dell'Italia. La realizzazione di questo obiettivo è ora più vicina, segnando una svolta nello sviluppo delle energie rinnovabili nel Paese e rafforzandone la sicurezza energetica.

Altre news

27 Febbraio 2024

Energy S.p.A. con Higeco Energy per lo sviluppo delle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER)

Andrea Taffurelli - CTO, Co-Founder e Responsabile R&D di Energy S.p.A.: “Ora i nostri sistemi di accumulo saranno una parte fondamentale per il funzionamento delle CER grazie anche allo sviluppo dell’area R&D,  settore prioritario per Energy”. 

01 Febbraio 2024

Energy a KEY 2024, Fiera di Rimini | Vieni a trovarci!

Dal 28 febbraio al 01 Marzo 2024

11 Gennaio 2024

Avviata la fase di testing per la prima linea produttiva di batterie al litio della nuova Gigafactory

La Società prevede di inaugurare la linea in primavera. L’AD di Energy S.p.A. Davide Tinazzi: “Siamo orgogliosi di aver rispettato le tempistiche di esecuzione. Una promessa mantenuta verso i nostri stakeholders”